Tu sei qui

IL GEMELLAGGIO eTWINNING A TAVOLA

Contenuto in: 

IL GEMELLAGGIO eTWINNING A TAVOLA

Un progetto educativo in rete tra scuole europee con un prospetto elaborato dai docenti della Tattoli De Gasperi.

Un team di docenti dell’Istituto Comprensivo Tattoli De Gasperi, all’inizio dell’anno scolastico, ha elaborato il progetto ‘Food in Europe’ che ha poi sottoposto alla Dirigente Dott.ssa Maria Rosaria De Simone ed al Collegio dei docenti dello stesso istituto, ottenendone l’approvazione. L’idea generale è quella di far incontrare in modo virtuale prodotti e cibi europei utilizzando le TIC e la piattaforma europea ‘etwinning’, il cui intento principale è, appunto, quello di promuovere il gemellaggio tra scuole di Paesi europei diversi al fine di realizzare un progetto didattico comune.

Dopo la registrazione e l’approvazione del progetto, le due scuole fondatrici sono: l’Istituto Comprensivo Tattoli De Gasperi e una scuola nella zona della Andalusia della Huelva, nel sud ovest della Spagna. Alla scuola iberica, situata nel Parco Nazionale Sierra de Aracena y Picos de Aroche del Parco Nazionale del Huelda, se ne sono aggiunte nove e tutte, utilizzando sia la piattaforma online per collaborare e condividere sia e-mail interne, videoconferenze, blog, wiki, chat, hanno inteso sostenere il progetto che promuove l’innovazione, l’utilizzo delle tecnologie nella didattica e la creazione condivisa di progetti didattici multiculturali tra istituti scolastici di Paesi diversi; il tutto sostenendo la collaborazione a distanza fra docenti e il coinvolgimento diretto degli studenti.

‘Etwinning’, nata nel 2005 su iniziativa della Commissione europea (attualmente è tra le azioni del programma Erasmus+ 2014-2020), si concretizza attraverso una piattaforma informatica che coinvolge i docenti, facendoli collaborare in modo semplice, veloce e sicuro e soprattutto sfruttando le potenzialità del web. In questo progetto sono coinvolte le classi prime e terze della scuola primaria Tattoli, sia quelle del plesso centrale che quelle del plesso di Via Gravina, queste ultime a tempo pieno. L’obiettivo del progetto è realizzare un PowerPoint con i prodotti e con i piatti tipici del luogo che, in seguito, saranno condivisi all’interno della rete di scuole europee di cinque Paesi Europei: Italia, Spagna, Turchia, Polonia e Cipro.

Alla fine del progetto, prevista per la fine dell’anno, avverrà uno scambio di materiali e soprattutto si realizzerà una formazione e un consolidamento di competenze digitali, utilizzando appunto la piattaforma ‘etwinning’, proprio perché il lavoro sulla piattaforma comporta l'uso costante delle nuove tecnologie.

“Il gemellaggio con una scuola straniera consente, inoltre, di acquisire conoscenze linguistiche, culturali e sociali di un altro Paese, promuove la consapevolezza interculturale e migliora le competenze comunicative- ha spiegato la Dirigente, Dott.ssa Maria Rosaria De Simone-. Il nostro progetto è alquanto ambizioso poiché interessa ben undici scuole con cui far rete e coinvolge alunni dai sei agli otto anni che si approcciano alla conoscenza della L2. Proprio quest’ultimo punto è importantissimo, essendo i bambini i principali destinatari di un investimento culturale che li porterà ad essere cittadini curiosi e interessati. Tutto questo è reso possibile grazie alle attività didattico-formative di uno staff di docenti motivati e alla collaborazione delle famiglie. Il nostro interesse è quello di attuare innovativi criteri di qualità nel costante rinnovamento pedagogico, nell’integrazione curricolare, nella comunicazione e nello scambio tra scuole partner mediante chat e webinar, nella collaborazione tra scuole partner, nell’uso della tecnologia. Tutto questo per una nuova coscienza di cittadinanza europea attiva, in una perenne costruzione del sé e del noi”.

 

                                                                                                                                                                                                                                     Giuseppe Faretra

Sito sul modello realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.